Vantaggi dell’Idrocoltura ?>

Vantaggi dell’Idrocoltura

l’idrocoltura è vantaggiosa per i tempi lunghi che intercorrono tra le innaffiature, sopratttutto se vi assentate da casa per lunghi periodi.

La cura delle piante è meno impegnativa e più sicura rispetto al sistema tradizionale: l’indicatore di livello mostra chiaramente quando è giunto il momento di dare acqua.

I vasi per l’idrocoltura, indispensabili quando si usa l’argilla come substrato, sono composti da due parti: la prima, una sorta di cestello, contiene l’argilla espansa e le radici della pianta. Questa va inserita nella seconda, una sorta di portavaso. C’è poi un indicatore di livello dell’acqua: si tratta di un tubetto di plastica trasparente, simile ad un termometro, che va affondato nell’argilla.

Nella parte che rimane visibile in superficie sono riportati tre livelli relativi all’acqua contenuta nel vaso: si va dal massimo, all’ottimale, al minimo. Il galleggiante colorato all’interno del tubetto si abbassa verso il minimo quando l’acqua diminuisce per assorbimento delle radici o per l’evaporazione e si alza quando l’acqua viene rabboccata.

In inverno, quando l’attività delle piante è ridotta, fate in modo che il livello non superi mai la linea ottimale.

A differenza della terra, l’argilla espansa non si compatta nè si secca, quindi le radici non corrono il rischio di essere dannerggiate! L’argilla è un substrato molto igienico: non solo è refrattaria ai funghi, parassiti e virus, ma possiede anche un potere filtrante per le sotanze nocive che si trovano nell’aria di casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *